Pratiche edilizie a sanatoria Roma costi e tempi

PRATICHE URBANISTICHE

Pratiche edilizie a sanatoria Roma costi e tempi

Pratiche edilizie a sanatoria Roma costi e tempi

Le pratiche a sanatoria nel Comune di Roma di diversificano a seconda dell’entità delle opere. in questo articolo andremo a vedere sinteticamente quali sono le pratiche da istruire per risolvere quei problemi burocratici che, ad esempio, ci impediscono di rogitare quando vogliamo vendere l’immobile, in quanto non sono regolari urbanisticamente e catastalmente.

 

Quali sono le pratiche a sanatoria nel Comune di Roma

Pratiche edilizie a sanatoria Roma costi e tempi

Le due principali pratiche a sanatoria utilizzate più frequentemente nel Comune di Roma sono la CILA A SANATORIA e la SCIA A SANATORIA o Accertamento di conformità. Nel primo caso la CILA riguarda quelle opere di manutenzione straordinaria che modificano le parti interne dell’immobile ,compresi gli impianti, invece la SCIA è finalizzata alla regolarizzazione delle opere di manutenzione straordinaria pesante ovvero sinteticamente che riguardano le parti strutturali dell’edificio o che variano i prospetti.

Se hai bisogno di informazioni per una pratica a sanatoria richiedi un preventivo gratuito senza impegno!

Come si presentano al Comune di Roma le pratiche a sanatoria

La CILA a sanatoria si presenta attraverso il SUET ovvero lo sportello unico di edilizia telematica del Comune di Roma. Questo procedimento va a sostituire dal 2016 la pratica in formato cartaceo da presentare al Municipio di appartenenza. Per accedere occorre registrarsi nel sito del Comune di Roma e dopo aver ottenuto le credenziali di accesso il tecnico potrà procedere alla compilazione della CILA.

La SCIA in sanatoria, a differenza della CILA, si presenta ancora in formato cartaceo, previo il visto del tecnico del Municipio che controllerà gli allegati, gli oneri e le asseverazioni sugli interventi da sanare. La SCIA non è una comunicazione al Comune di Roma come la CILA ma un titolo autorizzativo, pertanto, occorre attendere 60 giorni, dalla data di protocollo (presentazione), il rilascio del parere favorevole da parte dell’amministrazione (determina dirigenziale).

Posso presentare una CILA per opere da eseguire dopo una SCIA a sanatoria?

Pratiche edilizie a sanatoria Roma costi e tempi

A questa domanda occorre fare delle precisazioni, per non incorrere in errori che porterebbero al diniego della pratica. Se si presenta una SCIA in sanatoria, per avere una preesistenza conforme allo stato di fatto, è assolutamente necessario attendere la determina dirigenziale quindi in parere favorevole alla SCIA prima di istruire la pratica CILA e quindi l’inizio dei nuovi lavori.

Le tempistiche delle pratiche a sanatoria

Pratiche edilizie a sanatoria Roma costi e tempi

Per la CILA a sanatoria, dal momento del sopralluogo del tecnico, ci vogliono circa 3 giorni lavorativi per completare ed inviare la pratica. Il protocollo viene generato immediatamente e i lavori possono iniziare anche il giorno dopo della data di presentazione.

La SCIA in sanatoria, dal momento del sopralluogo del tecnico, necessita di almeno 5 giorni lavorativi per la compilazione della domanda, relazione tecnica e stampa dell’elaborato grafico. Dopo aver ottenuto visto dal tecnico municipale e il numero di protocollo bisognerà attendere circa 60 giorni per l’autorizzazione.

Quanto costano le pratiche in sanatoria nel Comune di Roma?

I costi fissi delle pratiche in sanatoria a Roma che sono:

  • La reversale istruttoria di 251,24 euro per la CILA in sanatoria e 401,24 per la SCIA in sanatoria.
  • La sanzione amministrativa di base nazionale è di euro 1000,00 per tutte due le pratiche. Per la SCIA vanno aggiunti gli oneri da versare al Comune di Roma che sono computabili in seguito e richiedono comunque accettazione dei tecnici municipali.

Per quanto riguarda l’onorario del tecnico può variare dai 500 ai 600 euro per una CILA a sanatoria e dai 700 ad 800 euro per la SCIA in sanatoria.

Per sanare un appartamento a Roma è necessario aggiornare la planimetria catastale?

Pratiche edilizie a sanatoria Roma costi e tempi

Assolutamente si, infatti Dal 1 Luglio 2010 è obbligatorio al momento della compravendita di un immobile dichiarare la conformità tra lo stato di fatto e i dati presenti al catasto.

Questo approfondimento per aiutarti a capire se hai necessità di una variazione catastale o è sufficiente una dichiarazione di conformità catastale: conformità catastale a Roma.

E bene fare un importante premessa, aggiornare la planimetria catastale a Roma non significa “sanare” l’aggiornamento a fronte di difformità su pianta catastale è previsto solamente per piccole inesattezze grafiche dovute necessariamente ad una imperizia tecnica.

Come sanare le inesattezze grafiche in planimetria catastale?

Le inesattezze grafiche che non comportano una sanatoria urbanistica (Cila o Scia in sanatoria) al Comune possono essere sistemate con un accatastamento per variazione catastale con procedura docfa al Agenzia delle Entrate a Roma.

Costi e tempi per la variazione catastale

Pratiche edilizie a sanatoria Roma costi e tempi

Per la variazione catastale ci sono costi fissi di Euro 50,00 ad unità immobiliare.

L’onorario di un tecnico si aggira solitamente intorno a 300,00 Euro.

La variazione catastale si prepara con la procedura DOCFA e si trasmette all’Agenzia delle Entrate che in circa due giorni lavorativi registrerà la nuova planimetria.

[contact-form-7 404 "Non trovato"]




CONTATTACI

    Commenti recenti




      Dicembre 2022
      LMMGVSD
       1234
      567891011
      12131415161718
      19202122232425
      262728293031 




      edilizia-roma-studio-tecnico-geometra

      RICHIEDI UNA CONSULENZA GRATUITA

      edilizia-privata-roma
      error: Content is protected !!