Condono edilizio 2021, a che punto deve essere arrivata la costruzione per ottenerlo?

CONDONO

Cassazione: non è necessario che siano terminati i lavori edili, sono sufficienti coperture e tamponature dei muri

    CONDONO EDILIZIO, A CHE PUNTO DEVE ESSERE ARRIVATA LA COSTRUZIONE PER OTTENERLO?

    13/09/2021 – Per ottenere la sanatoria, è necessario che la costruzione abusiva risulti ultimata entro le date limite indicate dalle leggi sul condono edilizio. Ma quando una costruzione può definirsi ultimata? Saperlo con esattezza è fondamentale e la Cassazione, con la sentenza 33083/2021, ha spiegato quali sono le condizioni per evitare la demolizione dell’immobile.

    >>>>> Condono edilizio, come funziona nelle aree vincolate 2021 <<<<<<<

    Condono, il caso

    Il caso preso in esame dai giudici riguarda la realizzazione di un immobile abusivo. Il responsabile ha chiesto e ottenuto il condono edilizio per evitare la demolizione, ma secondo la Corte d’Appello tale condono è illegittimo perché le opere sanate non erano state ultimate entro il 31 dicembre 1993, cioè la data limite per usufruire del secondo condono edilizio, disposto dalla Legge 724/1994.

    A detta della Corte d’Appello, quindi, a prescindere dalla cubatura realizzata senza permessi, la volumetria non poteva essere assentita in sede amministrativa.


    Condono, sufficiente il completamento delle strutture

    La Cassazione ha spiegato che la Corte d’Appello è arrivata ad una conclusione errata perché è partita dal presupposto che una costruzione può essere considerata ultimata quando siano terminati i lavori edili, comprese le rifiniture esterne, mentre la struttura in esame si presentava “al grezzo”.

    Al contrario, secondo la Cassazione, per ottenere il condono è sufficiente che siano stati completati la copertura e il tamponamento delle mura perimetrali. Non è necessario che siano state realizzate anche le finiture.

    La Cassazione ha aggiunto che la Corte d’Appello non aveva tenuto in considerazione i verbali del sopralluogo, ai quali emergeva che l’immobile era già dotato delle strutture essenziali, comprendenti la copertura, le mura perimetrali e i servizi.

    Sulla base di questi motivi, la Cassazione ha accolto il ricorso del responsabile dell’abuso e annullato l’ordine di demolizione.

    UFFICIO CONDONO ROMA

    ALTRI ARTICOLI CORRELATI:

    visura catastale roma

    Dove Fare Una Visura Catastale Roma Ti apparirà l’elenco delle province in cui si trovano i tuoi immobili. Cliccando suVisura per soggetto, avrai la visura catastale di tutte le tue proprietà. Puoi fare la richiesta della tua visura catastale online in maniera molto...




    CONTATTACI

      Commenti recenti




        Giugno 2022
        LMMGVSD
         12345
        6789101112
        13141516171819
        20212223242526
        27282930 




        edilizia-roma-studio-tecnico-geometra

        RICHIEDI UNA CONSULENZA GRATUITA

        edilizia-privata-roma
        error: Content is protected !!