GEOMETRA CILA ROMA

IN SOLI 2 GIORNI LAVORATIVI DAL SOPRALLUOGO EVADIAMO LA PRATICA CILA ROMA, NESSUN PAGAMENTO ANTICIPATO.
CILA ROMA

SOPRALLUOGO E RILIEVO METRICO

Sopralluogo preliminare, rilievo di dettaglio dell’immobile e restituzione grafica.  Addirittura, ci sono tecnici che si basano sulla sola planimetria catastale e non realizzano nemmeno il rilievo. Errore grossolano che comporterà problemi in sede di cantiere e in futuro per eventuali incongruenze tra gli elaborati depositati in Comune e la realtà.

CILA ROMA

REPERIMENTO documentazione tecnica

Ricerca e prelievo della  documentazione tecnica relativa all’immobile presso il catasto (visura, planimetria) e l’archivio comunale (concessione edilizia, licenza edilizia, permesso di costruire, Dia, Scia, Cila). In pratica, tutte le pratiche che hanno interessato l’immobile in passato.

CILA ROMA

CONFORMITà URBANISTICA E CATASTALE

Verifica della conformità urbanistica e catastale dell’unità immobiliare e dei requisiti urbanistico-edilizi. In pratica, controllerà eventuali abusi presenti sul tuto immobile. Non è raro incappare in queste difformità, in quanto, a volte si realizzano opere per cui non si ritiene di dover presentare un permesso.

CILA ROMA

PROGETTAZIONE

Progettazione preliminare. In questa fase, il tecnico ti presenterà le proposte di ridistribuzione degli ambienti o degli arredi, sia in 2D che in 3d rendering tramite l’ausilio di software all’avanguardia

CILA ROMA

Studio di fattibilità

Verifica della fattibilità dal punto di vista urbanistico e strutturale dell’intervento scelto. Dopo aver scelto un progetto, il tecnico verificherà che rispetti tutte le prescrizioni del regolamento edilizio comunale e le norme nazionali.

CILA ROMA

progettazione esecutiva

Progettazione esecutiva dell’intervento. In questa fase si affinano i dettagli da consegnare al capo cantiere.

CILA ROMA

computo metrico e capitolato

Redazione del computo metrico e del contratto d’appalto. Per scongiurare e ridurre al massimo gli imprevisti, consiglio sempre di far realizzare al professionista un computo metrico e un capitolato, che diventeranno il preventivo da far firmare alla ditta. Consiglio questi documenti anche per piccoli interventi.

CILA ROMA

compilazione ed inoltro della pratica edilizia al suet roma

Semplificando al massimo avrai bisogno della CILA nel caso di opere non strutturali, SCIA nel caso di opere strutturali “leggere” o di cambio di destinazione d’uso o Permesso di costruire, nel caso di nuove costruzioni o ampliamenti.

CILA ROMA

comunicazione fine lavori cila

Chiusura della Cila e fine lavori con collaudo, tramite il portale SUET, allegando relazione tecnica firmata, certificato di collaudo finale e Variazione Catastale presentata con l’aggiornamento della planimetria al Catasto

BONUS RISTRUTTURAZIONI

Chi presenta la CILA a Roma come in tutta Italia ha diritto alla detrazione del 50% delle spese sostenute per:

Acquisto di mobili ed elettrodomestici di classe energetica A+;

Saldo fatture Impresa, Geometra e bolli comunali e catastali;

Le fatture ed i bolli devono essere inserite nella dichiarazione dei redditi dell’anno successivo. Il totale va diviso ovviamente per il 50% e poi frazionato in 10 annualità. Per la detrazione è obbligatorio inviare la Comunicazione all’ENEA. Se ti interessa leggi l’articolo che ho fatto sulle Detrazioni Fiscali 2021

CILA COMUNE DI ROMA

ESCLUSO AGGIORNAMENTO CATASTALE
700,00
  • SOPRALLUOGO E RILIEVO PARAMETRICO
  • STUDIO DI FATTIBILITÀ CON VERIFICA DELLA CONFORMITÀ CATASTALE E URBANISTICA
  • STUDIO DI PROGETTAZIONE DEL POST OPERAM E VERIFICA DEL RISPETTO DEI REQUISITI URBANISTICI VIGENTI
  • COMPILAZIONE DELLA PRATICA EDILIZIA ED INOLTRO AL SUET ROMA
  • COLLAUDO E FINE LAVORI CILA

AGGIORNAMENTO PLANIMETRIA CATASTALE

ESCLUSA LA PRATICA CILA
500,00
  • SOPRALLUOGO E RILIEVO PARAMETRICO
  • ELABORAZIONE DELLA NUOVA PLANIMETRIA CATASTALE TRAMITE SOFTWARE DOCFA ED INVIO ALL’AGENZIA DELLE ENTRATE

RECENSIONI DEI NOSTRI CLIENTI

SE ANCHE TU VUOI LASCIARCI UNA RECENSIONE MANDACI UN’ EMAIL E PROVVEDEREMO AD INSERIRE LA TUA RECENSIONE NELLA NOSTRA PAGINA

Professionisti! Precisi, professionali e smart. Preventivo ricevuto in brevissimo tempo e congruo alla pratica che mi necessitava: Cila per detrazioni fiscali di ristrutturazione, compilata in pochissimi giorni. Da consigliare vivamente

Sabrina Vitale

Fotografa

cila roma cila roma cila roma cila roma cila roma cila roma cila roma cila roma cila roma cila roma cila roma cila roma cila roma cila roma cila roma cila roma cila roma cila roma cila roma

cila roma

comunicazione inizio lavori asseverata comunicazione inizio lavori asseverata comunicazione inizio lavori asseverata comunicazione inizio lavori asseverata

Tecnici altamente specializzati nel settore, ho trovato in questo studio quello che cercavo da tempo, persone preparate ma sopratutto oneste che mi hanno seguito per tutto l’iter di vendita del mio immobile, dove avevo problemi riguardo degli abusi edilizi che mi impedivano di vendere il mio appartamento, loro sono stati tempestivi nel risolvere tutte le mie problematiche e mi hanno accompagnato per tutto l’iter fino alla firma del contratto con il nuovo acquirente.
Per il prezzo che dire… assolutamente onesto, lo consiglio assolutamente.
Grazie ancora

Giulio Sbrina

Pilota aereo

Grande competenza, serietà e professionalità, tempi di reazione e comunicazione eccellenti e chiusura della pratica in tempi molto brevi. Ottima, ottima scelta!

Ming Shaoran

Compravendita immobiliare

cila per detrazioni fiscali cila per detrazioni fiscali cila per detrazioni fiscali cila per detrazioni fiscali cila per detrazioni fiscali cila per detrazioni fiscali cila per detrazioni fiscali cila per detrazioni fiscali cila per detrazioni fiscali

cila per detrazioni fiscali
comunicazione inizio lavori asseverata

lavori asseverata comunicazione inizio lavori asseverata comunicazione inizio lavori asseverata comunicazione inizio lavori asseverata comunicazione inizio lavori asseverata

detrazioni-fiscali-ristrutturazioni
roma-detrazioni-fiscali-ristrutturazioni
geometra-roma
roma-detrazioni-fiscali

CILA ROMA DOMANDE FREQUENTI

Che cosa è la CILA Roma?

La Cila è il modulo che va compilato e presentato telematicamente al Comune di Roma per iniziare dei lavori di ristrutturazione di un unità immobiliare. La cila deve essere firmata dal proprietario oppure un avente diritto sull’immobile. Nella CILA detto soggetto è denominato capofila. Alla Comunicazione Inizio Lavori Asseverata è obbligatorio allegare un progetto ed una relazione firmati e timbrati da un tecnico abilitato Geometra.

Perchè la CILA a Roma non può avere un prezzo fisso?

Il geometra esegue il progetto e lo firma nel rispetto delle normative urbanistiche ed igienico sanitarie in qualità di progettista. Il geometra in qualità di direttore dei lavori si assume la responsabilità che i lavori siano eseguiti come progetto, i materiali utilizzati siano idonei e le tecniche utilizzate siano quelle della regola d’arte. Per ogni unità immobiliare e secondo gli accordi presi il prezzo quindi è variabile e parte da 400,00 + Cassa Geometri.

Per accedere all’incentivo 50% ristrutturazione va presentata per forza la CILA?

Lo stato ti rimborsa il 50% dei costi di una ristrutturazione se te gli dimostri che stai facendo i lavori. Per questo è obbligatoria la CILA per l’accesso agli incentivi. Ricordo che anche il compenso al Geometra può essere detratto al 50%.

Quanto tempo possono durare i lavori in una CILA?

Al momento della presentazione il Comune di Roma collegherà alla vostra CILA un numero di protocollo ed una data. I lavori devono essere conclusi entro 3 anni dalla comunicazione di apertura. La chiusura formale dei lavori si fa con la protocollazione del fine lavori.

Cos’è un CAPITOLATO delle lavorazioni? A cosa serve?

Il capitolato è un elenco delle lavorazioni da eseguire in fase di nuova costruzione o di ristrutturazione. Oltre all’elenco contiene anche una breve descrizione delle lavorazioni.
In alcuni casi può anche contenere il dettaglio dei materiali e i nomi commerciali dei prodotti che verranno impiegati.
Si parla di computo metrico estimativo quando nell’elenco sono presenti anche le misure e i costi dei materiali.
Il capitolato e il computo sono molto utili :

  • In fase di avvio dei lavori di ristrutturazione, perché possono essere consegnati a varie imprese edili che sulla base del computo possono redigere un preventivo dettagliato. Il fatto che i preventivi siano basati sullo stesso computo li rendono molto facilmente confrontabili voce per voce, e aiutano quindi molto il proprietario nella scelta dell’impresa.
  • In fase di rendicontazione alla fine dei lavori, per riassumere tutte le lavorazioni effettivamente svolte e quantificare quindi il saldo finale.
Cosa sono le detrazioni per ristrutturazione?

La detrazione fiscale per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio è stata introdotta dall’articolo 1, commi 5 e 6, della legge 27 dicembre 1997, n. 449.

Le detrazioni sono la possibilità per le persone fisiche, di detrarre le spese sostenute per i lavori da effettuare sugli immobili. Introdotte dalla Legge di Bilancio

Quanto posso detrarre?

ad oggi 2020 si detrae il 50% delle spese sostenute fino ad un tetto massimo di spesa pari ad euro 96.000,00 in dieci anni.

A quanto ammonta l’IVA applicata?

Le prestazioni di servizi relativi a interventi di manutenzione ordinaria (edilizia libera) e di manutenzione straordinaria con procedure edilizia di C.I.L.A., realizzati su immobili residenziali, è previsto un regime agevolato, che consiste nell’applicazione dell’Iva ridotta al 10%.

Questo regime agevolato non si applica a:

  • ai materiali o ai beni forniti da un soggetto diverso da quello che esegue i lavori
  • ai materiali o ai beni acquistati direttamente dal committente
  • alle prestazioni professionali, anche se effettuate nell’ambito degli interventi
    finalizzati al recupero edilizio
  • alle prestazioni di servizi resi in esecuzione di subappalti alla ditta esecutrice dei
    lavori. In tal caso, la ditta subappaltatrice deve fatturare con l’aliquota Iva
    ordinaria del 22% alla ditta principale che, successivamente, fatturerà la
    prestazione al committente con l’Iva al 10%, se ricorrono i presupposti per farlo.

Per tutti gli altri interventi di recupero edilizio con procedure edilizia SCIA o SCIA in alternativa al PdC. è sempre prevista l’applicazione dell’aliquota Iva del 10%:

  • restauro
  • risanamento conservativo
  • ristrutturazione

Definiti dal Testo Unico dell’Edilizia DPR 380/2001 art. 3 (L) comma c) e d)

In particolare l’iva al 10% è prevista negli interventi citati:

  • nelle prestazioni di servizi dipendenti da contratti di appalto o d’opera
  • nell’acquisto di beni, con esclusione di materie prime e semilavorati, forniti
  • nell’acquisto di beni finiti ( quali porte, infissi, sanitari etc )
Quali spese posso detrarre?

Professionista, impresa, arredi, elettrodomestici da Classe energetica A+.

Quali interventi edilizi possono rientrare nelle detrazioni?
  • manutenzione ordinaria (solo sulle parti comuni di edifici residenziali), manutenzione straordinaria, di restauro e risanamento conservativo e di ristrutturazione edilizia (sulle parti comuni di edificio residenziale e sulle singole unità immobiliari residenziali di qualsiasi categoria catastale);
  • ricostruzione o ripristino dell’immobile danneggiato a seguito di eventi calamitosi;
  • realizzazione di autorimesse o posti auto pertinenziali;
  • eliminazione delle barriere architettoniche;
  • prevenzione del compimento di atti illeciti da parte di terzi;
  • cablatura degli edifici e al contenimento dell’inquinamento acustico;
  • risparmio energetico con particolare riguardo all’installazione di impianti basati sull’impiego delle fonti rinnovabili di energia;
  • adozione di misure antisismiche;
  • bonifica dall’amianto e opere volte ad evitare gli infortuni domestici.
Chi può detrarre? Quali sono i soggetti che possono godere delle detrazioni edilizie?

L’agevolazione spetta ai seguenti soggetti:

  • proprietari degli immobili
  • titolari di diritti reali/personali di godimento sugli immobili oggetto degli interventi e che ne sostengono le relative spese.

in generale:

  • proprietari o nudi proprietari
  • titolari di un diritto reale di godimento (usufrutto, uso, abitazione o superficie)
  • locatari o comodatari
  • soci di cooperative divise e indivise
  • imprenditori individuali, per gli immobili non rientranti fra i beni strumentali o merce
  • soggetti indicati nell’articolo 5 del Tuir, che producono redditi in forma associata (società semplici, in nome collettivo, in accomandita semplice e soggetti a questi equiparati,imprese
  • il coniuge separato assegnatario dell’immobile intestato all’altro coniuge
  • il convivente more uxorio, non proprietario dell’immobile oggetto degli interventi né titolare di un contratto di comodato, per le spese sostenute a partire dal 1° Gennaio 2016.

In questi casi, ferme restando le altre condizioni, la detrazione spetta anche se le abilitazioni comunali sono intestate al proprietario dell’immobile.

Se è stato stipulato un contratto preliminare di vendita (compromesso), l’acquirente dell’immobile ha diritto all’agevolazione se:

  • è stato immesso nel possesso dell’immobile
  • esegue gli interventi a proprio carico
  • è stato registrato il compromesso.

Può richiedere la detrazione anche chi esegue in proprio i lavori sull’immobile, limitatamente alle spese di acquisto dei materiali utilizzati.

Tempi: fino a quando e’ possibile accedere alle detrazioni fiscali?

Le leggi di bilancio negli anni hanno prorogato per i rispettivi anni la detrazione.

Da ultimo, il comma 175 della legge di bilancio 2020 modifica l’articolo 16 del decreto legge 4 giugno 2013, n. 63, in materia di interventi di ristrutturazione edilizia, prorogando al 31 dicembre 2020 la misura della detrazione al 50 per cento, fino ad una spesa massima di 96.000 euro, per i seguenti interventi di ristrutturazione edilizia:

HAI ALTRE DOMANDE?

NON ESITARE A CONTATTARCI, TI RISPONDEREMO IL PRIMA POSSIBILE.

CORDIALI SALUTI DALLO STUDIO TECNICO EDILIZIA PRIVATA ROMA

error: Content is protected !!