ELABORATO PLANIMETRICO: DOCFA

ACCATASTAMENTI

L’Elaborato Planimetrico è il disegno in scala del fabbricato (solitamente 1:500 e in alcuni casi 1:200) che raffigura la delimitazione dell’edificio, delle unità immobiliari che lo compongono, delle parti comuni (cortili, centrale termica, ingressi, vani scala,….) e di porzioni di aree scoperte esclusive o comuni, indicate secondo la loro suddivisione in subalterni.

L’ elaborato planimetrico è un elaborato grafico che illustra la suddivisione di un immobile in subalterni e riporta il dettaglio della sagoma dell’edificio di tutti i subalterni e di tutte le parti comuni che lo compongono.

QUANDO VA PRESENTATO?

L’elaborato planimetrico rappresenta la subalternazione del fabbricato ed è diviso in schede di formato A3 (almeno una per piano del fabbricato) va presentato obbligatoriamente in caso di denuncia di:

  • nuova costruzione quando siano presenti due o più unità immobiliari aventi porzioni e/o dipendenze in comune;
  • unità in corso di costruzione quale che sia il numero di unità immobiliari anche se non sono presenti parti comuni;
  • variazione, con elaborato già presente agli atti dell’ufficio oppure qualora si costituiscano beni comuni censibili e beni comuni non censibili.ù

CONTATTACI PER PREVENTIVI E CONSULENZE GRATUITE

ELABORATO PLANIMETRICO QUALI INDICAZIONI CONTIENE?

Ricordiamo, per completezza, che l’elaborato planimetrico deve contenere le seguenti indicazioni:

  • le parti coperte e quelle scoperte relative a ogni piano;
  • il perimetro dell’edificato;
  • l’indicazione degli accessi ed il perimetro delle singole unità immobiliari;
  • il subalterno assegnato ed eventuali riferimenti di piano in relazione a ogni porzione di fabbricato rappresentata;
  • il numero di subalterno attribuito a ciascuna porzione coperta o scoperta, comprese quelle che rientrano nelle categorie fittizie F/1, F/2, F/3, F/4 ed F/5;
  • il numero di almeno due particelle o la denominazione delle strade e delle acque (fiume, lago, ecc. ) a confine del lotto.

IN CASO DI ELABORATO PLANIMETRICO MANCANTE NEGLI ATTI E SULLA PIATTAFORMA SISTER

  • La prima strada è di farvi dare l’incarico da tutti i condomini o dal condominio. Questa è sicuramente la più difficile da realizzare perché dovrete andare a spiegare e far comprendere, a chi non ha in questo momento necessità specifiche per quanto riguarda una variazione catastale, la necessità di dover ripresentare l’elaborato planimetrico che manca per tutto il condominio. Quindi farvelo commissionare.
  • La seconda alternativa,molto più semplice rispetto a quella sopra citata, è di procedere come indicato nella circolare numero 36363 del 31/05/2002 , cioè che è possibile presentare l’elaborato planimetrico limitatamente alla pagina che andiamo a variare, con l’obbligo di rappresentare l’intero piano dell’unità o delle unità che stiamo variando.

altro articolo su accatastamenti roma:

visura catastale roma

Dove Fare Una Visura Catastale Roma Ti apparirà l’elenco delle province in cui si trovano i tuoi immobili. Cliccando suVisura per soggetto, avrai la visura catastale di tutte le tue proprietà. Puoi fare la richiesta della tua visura catastale online in maniera molto...




CONTATTACI

    Commenti recenti




      Giugno 2022
      LMMGVSD
       12345
      6789101112
      13141516171819
      20212223242526
      27282930 




      edilizia-roma-studio-tecnico-geometra

      RICHIEDI UNA CONSULENZA GRATUITA

      edilizia-privata-roma
      error: Content is protected !!